Home Page

Home Avventura Marziana

 

Sezioni Tematiche

Astronomia

Astronautica

Scienza

Archeologia

Ufologia

Crop Circles

Esobiologia

Tecnologia

Letteratura

Book-Movie-Eventi

 

Rubriche



L'Occhio di Deimos


Editoriale


 

Zona Interattiva


Newsletter


Links


Contatta

 


Progetti internazionali


Progetto
Keo Italia

 

 

 

     
 

SPAZIO: ASI

 
 

TOPI SU ISS PER PREPARARE VIAGGIO UMANO SU MARTE

 
 

 

L'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) mandera', per la prima volta, topi nello spazio per studiare gli effetti sulla salute di un eventuale viaggio umano su Marte. I topolini saranno alloggiati all'interno di una speciale gabbia che permettera' loro di nutrirsi anche in assenza di gravita'. Proprio per verificare le strutture e l'intero programma sperimentale oggi e' arrivata a Genova la veterana dei viaggi spaziali, Janice Voss. Il lancio dello Shuttle che portera' i topolini a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e' previsto per il mese di luglio del 2009 e i topolini rimarranno in orbita per un periodo di circa 100 giorni. 'Il nostro scopo principale - ha spiegato il direttore dell'esperimento, Ranieri Concedda presidente del corso di biotecnologie dell'Universita' di Genova e Direttore dell'Istituto di malattie Rigenerative dell'Ist - e' quello di studiare le particolari sollecitazioni a cui e' sottoposto il metabolismo del sistema osseo in un ambiente in cui manca del tutto la forza di gravita'''. L'esperimento che portera' i topi sulla Stazione Spaziale Internazionale rientra in una serie di attivita' ed esperimenti promossi dalla stessa Agenzia Spaziale Italiana oltre che da altre agenzie internazionali, con l'obiettivo di verificare le condizioni avverse che incontreranno gli astronauti nelle previste prossime missioni al di fuori dell'atmosfera terrestre e conseguentemente lo sviluppo di adeguate contromisure. In particolare il prossimo traguardo e' l'invio di un equipaggio su Marte con una missione che dovrebbe durare circa due anniFra i principali problemi medici a cui questi astronauti andranno incontro nel corso di questa missione, sono da considerare quelli a carico dell'apparato cardiocircolatorio e quelli a carico dell'apparato scheletrico.


  Di particolare gravita' e' inoltre l'esposizione alle radiazioni cosmiche a cui gli astronauti, non piu' protetti dall'atmosfera andranno incontro. Le conseguenze di questa sovraesposizione alle radiazioni sono diverse, incluso un significativo rischio di future neoplasie. 'Oltre al nostro esperimento - ha spiegato Concedda - ci sono anche altri gruppi di ricerca di diverse universita' italiane e straniere che vogliono approfondire questo particolare aspetto della permanenza dell'uomo nello spazio''. Per l'esecuzione dell'esperimento e' in corso di allestimento una particolare 'gabbia' (Mouse Drawer System) dotata di un microclima controllato che consentira' agli animali di vivere in assenza di gravita' continuando a bere ed ad alimentarsi normalmente.


  Questa gabbia e' realizzata, per conto dell'ASI, da Thales Alenia Spazio con la collaborazione scientifica del gruppo di lavoro diretto da Cancedda. Proprio per verificare lo stato di avanzamento dei lavori oggi a Genova e' arrivata l'astronauta americana Janice Voss, che vanta dalla sua un curriculum di tutto rispetto. Ha partecipato a 5 missioni spaziali con lo Shuttle fra il 1993 ed il 2000 totalizzando complessivamente 49 giorni nello spazio e viaggiando per 18.8 milioni di miglia e 779 orbite. 'Abbiamo spiegato alla Voss - ha concluso Cancedda - il nostro programma di lavoro e abbiamo ricevuto i suoi apprezzamenti. Ora dobbiamo continuare a lavorare per perfezionare i nostri sforzi''. 

 
     
 

Data: Genova, 8 mag. 2008

Fonte: AGI

 
 

Hit Counter

 
 

 

 

 Vietata la riproduzione senza autorizzazione della stessa

Tutto il materiale di questo sito di Margherita Campaniolo salvo diversa indicazione